domenica 31 ottobre 2010

BMW o forse KMW?


Che cos'è la KMW?

In Germania, BMW sta per "Bayerische Motoren Werke" (Fabbrica Bavarese di Motori).
Come tutti sappiamo, nel mondo indifferente, capitalistico e globalizzato di oggi, la tua automobile che credi assemblata nel paese di origine del suo marchio, è in realtà il prodotto di una sinergia di numerosi paesi. Vari pezzi che costituiscono il prodotto provengono da paesi esteri rispetto al paese dell'azienda di o.
Prenderò come esempio la Dodge Colt degli anni '90. Ti aspetteresti che le auto del marchio Dodge, parte del gruppo automobilistico Chrysler, sia fabbricato proprio negli USA. Ebbene, le chiavi della Dodge Colt erano marcate "Mitsubishi"! Perché? In realtà, l'auto era un clone della Mitsubishi Mirage e le due case di produzione decisero sotto contratto, di  portare sul mercato l'auto solo sotto il marchio Dodge.
Dunque, se la Dodge in realtà era una Mitsubishi, allora doveva esser stata prodotta in Giappone, giusto? Sbagliato! La Dodge era stata affidata dalla Mitusbishi alla Daewoo, che ai tempi era una delle case automobilistiche più importanti in Corea. Facendo i conti, la Dodge era perciò prodotta ed assemblata in Corea, ma figurava come un'auto americana! Così come la Honda Civic fatta nell'Ohio, con parti prodotte in Messico e con un design Giapponese.
Inoltre, novità dell'ultima ora, la casa automobilistica Chevrolet inizierà la produzione della Chevrolet Aveo proprio in Corea a partire dal 2011.

Sì, ma KMW???

Ah già! Allora, le BMW sono formate da numerose parti prodotte proprio in Corea da 12 aziende. Per esempio, a partire dal 2013, tutti i freni della casa BMW saranno prodotti da Mando, un'azienda coreana produttrice di pezzi automobilistici.
Luglio 2010, 15esimo anniversario del BMW Group Korea.
In una conferenza stampa, un rappresentante della BMW disse che trattare con aziende produttrici coreane è davvero un buon affare poiché il tasso di cambio è parecchio favorevole e anche perché le parti prodotte sono di ottima qualità e di alta precisione. (Aggiungo, che gli stipendi coreani non sono per niente bassi.) Inoltre, le auto BMW hanno buoni riscontri sul mercato coreano, grazie anche a numerose agevolazioni economiche dovute alla grande partecipazione manifatturiera coreana.

Dunque KMW?

Evidentemente, la K significa Korea. Sì beh… sicuramente è un po' azzardato, ma ho utilizzato questo acronimo giusto per rendere l'idea che 12 (e forse ancor di più) aziende coreane partecipano alla produzione di un'auto, che andrà sotto il marchio di una sola casa "produttrice" tedesca. Sicuramente, altri paesi partecipano alla produzione di altre parti.
Concludendo, appena vedrete una BMW saprete che vi è tutta una storia alle sue spalle: un'auto, che in teoria è tedesca, ma che in pratica è formata in maggioranza da parti coreane e da altre provenienti da altri paesi.

1 commento: